Stampa

Aggiornamento di notizie

La quota di mercato per il marchio del distributore raggiunge i valori massimi in 9 paesi europei

AMSTERDAM — 21 giugno 2017 — La popolarità del marchio del distributore continua a crescere in Europa. I più recenti dati Nielsen mostrano che la quota di mercato per i marchi del distributore ha raggiunto i valori massimi in 9 paesi europei e per la prima volta è al 30% o oltre in 15 dei 20 paesi analizzati per l’Annuario internazionale del marchio del distributore della PLMA.

Le statistiche dell’Annuario 2017 rivelano che la quota di mercato del marchio del distributore ha raggiunto i valori massimi in Germania, Italia, Paesi Bassi, Belgio, Polonia, Austria, Svezia, Norvegia e Danimarca.

I maggiori aumenti della quota di mercato sono stati registrati in Austria, con un aumento di 2,8 punti al 43%, seguita dalla Germania, con aumento di 2,1 punti al 45% e dalla Polonia, con 1,4 punti al 30%. In sette paesi ora le quote di mercato hanno raggiunto il 40% o più: Regno Unito, Germania, Austria, Belgio, Svizzera, Spagna e Portogallo.

Brian Sharoff, Presidente della PLMA, spiega, “Le più recenti statistiche Nielsen rivelano che il 2016 è stato un altro ottimo anno per i marchi del distributore in Europa. Continua così la tendenza di lungo termine che mostra che il successo del marchio del distributore non è legato ai cicli dell’economia ma riflette la crescente fiducia che gli acquirenti pongono nei marchi del distributore”.

La quota di mercato nel Regno Unito è rimasta oltre il 45% e sembra pronta a riprendere la crescita con l’espansione dei programmi a marchio del distributore dei supermercati per combattere la sfida concorrenziale dei discount. In Francia, la penetrazione del marchio del distributore è rimasta oltre il 30% per il tredicesimo anno consecutivo.

Nei paesi del nord, Belgio e Paesi Bassi hanno raggiunto nuovi record della quota di mercato. In tutti i paesi scandinavi, Danimarca, Norvegia e Svezia, sono stati registrati aumenti.  Per la prima volta, la penetrazione del marchio del distributore per tutti i paesi scandinavi è rimasta al 30% o al di sopra.

Il capofila tra i paesi dell’Europa centro orientale è stata la Polonia, cresciuta di oltre un punto superando la quota mercato simbolica del 30%. L’Ungheria è rimasta stabile al 34%, mentre Repubblica Ceca e Slovacchia sono rimaste oltre il 30%.

Tra i paesi mediterranei, la quota di mercato in Italia è cresciuta per il quinto anno consecutivo, registrando il maggiore incremento dal 2012. Si prevede un aumento della penetrazione del marchio del distributore con l’ingresso di Aldi nel mercato e con la prevista espansione di Lidl. Grecia e Turchia sono rimaste oltre il 20%.

Per ulteriori informazioni sull’Annuario Internazionale del marchio del distributore 2017 della PLMA o per organizzare un’intervista con Brian Sharoff, Presidente PLMA, contattare Leonique White, PLMA International Council, al numero telefonico +31 20 575 3032 o tramite e-mail all’indirizzo press@plma.nl.

I consumatori di vino trovano la qualità negli scaffali dei prodotti alimentari

AMSTERDAM — 14 giugno 2017 — Gli appassionati di vini non devono più uscire dal supermercato, ipermercato o discount preferito per trovare i migliori vini da acquistare. I distributori stanno introducendo una varietà di vini eccezionali a proprio marchio e sempre più acquirenti in tutta Europa li mettono nei propri carrelli.

I vini italiani sono stati apprezzati dai giudici. Sette vini provenienti dall’Italia hanno vinto gli Award alla manifestazione “International Salute to Excellence Awards” 2017 della Private Label Manufacturers Association, annunciati qui nel mese di maggio durante l’annuale fiera dell’Associazione. I vini italiani vincitori sono due Chianti, due Primitivo, un Barolo, un Pinot Grigio e uno Spumante.

In tutto, sono stati 48 i vini che si sono aggiudicati gli Award, provenienti da 13 paesi in 22 categorie di rossi e bianchi, dal Bordeaux al Rioja, dallo Chardonnay al Grüner Veltiner, dallo Champagne al Prosecco e molti altri ancora.

Tre gruppi di esperti con un totale di 20 giudici hanno valutato quasi 300 vini. I gruppi di esperti comprendevano Maestri del vino, sommelier, professionisti del settore vinicolo e giornalisti, oltre ad executive di produzione. Ogni gruppo di esperti era presieduto da un esperto del vino. Il gruppo 1 era presieduto da Cees van Casteren MW, dai Paesi Bassi, autore di dieci libri e oltre 500 articoli su vino e cucina. Il gruppo 2 era presieduto da Beverly Blanning MW, da Londra, giornalista e autore indipendente del settore vinicolo. Il gruppo 3 era presieduto da Michel Polderman dai Paesi Bassi, già incaricato degli acquisti di vini presso Albert Heijn.

I vini sono stati giudicati sulla base di criteri tradizionali come colore, olfatto e palato. I vini selezionati per la valutazione sono stati presentati dai distributori o acquistati sugli scaffali dei negozi. I riconoscimenti sono stati assegnati per la miglior qualità e il miglior valore in 22 categorie di vini rossi, bianchi, spumanti e rosé. I riconoscimenti sono stati inoltre assegnati ad una categoria denominata Selezione Speciale per i vini non presenti nelle categorie principali.

Molti dei principali supermercati e ipermercati europei sono stati premiati per i propri vini a marchio del distributore: Albert Heijn, ASDA, Auchan, Billa, Carrefour, Casino, Colruyt, Conad, Coop Svizzera, Despar, Edeka, Eroski, Intermarché, Morrisons, Sonae e Tesco. Al di fuori dell’Europa, i vini di Whole Foods Market negli USA, Metro Brands in Canada e Central Food Retail in Tailandia hanno vinto i Salute to Excellence Award.

Il grande vincitore è stato Aldi. Con oltre 10.000 negozi in 19 paesi, enfatizza i propri vini da diversi anni. Aldi UK ha ottenuto sei riconoscimenti e Aldi Süd in Germania quattro.

Tra gli altri distributori, ASDA ha ottenuto cinque premi e Auchan quattro. Lidl, in Germania, ha ottenuto quattro riconoscimenti per i suoi vini.

Commentando il concorso, Brian Sharoff, presidente della PLMA, ha riferito: La penetrazione del vino a marchio del distributore è aumentata rapidamente negli ultimi anni e ha superato il 50% in alcuni mercati europei. Con i “Salute to Excellence Wine Awards” di quest’anno sono stati riconosciuti i distributori, spesso trascurati, benché siano i principali venditori di vini.

I gruppi di esperti enologi hanno fatto parte dei premi internazionali “Salute to Excellence Awards” annuali della PLMA, dove i distributori presentano prodotti a marchio del distributore nuovi e innovativi per un riconoscimento dal settore. Tali prodotti comprendevano alimentari, vini, prodotti per la casa e la salute di 83 distributori da 27 Paesi.

Cliccate qui per l’elenco completo delle categorie di vini e dei distributori vincitori.

Per ulteriori informazioni sui “Wine Awards” della PLMA o per organizzare un’intervista con il sig. Sharoff, contattare Leonique White alla PLMA. Telefono +31 205753032 oppure e-mail press@plma.nl.

39 distributori da 19 paesi sono stati premiati ai “Salute to Excellence Awards” 2017 della PLMA

AMSTERDAM — 23 maggio 2017 – L’innovazione dei distributori con i loro marchi sarà sotto i riflettori agli International Salute to Excellence Awards 2017 della PLMA. I prodotti che si sono aggiudicati gli Award sono stati annunciati e presentati alla fiera internazionale “Il Mondo del Marchio del Distributore” dell’associazione ad Amsterdam questo maggio.

Più di 100 prodotti vincenti di 39 distributori da 19 paesi sono stati selezionati da una giuria di esperti del settore, comprendente chef, esperti di vini, precedenti distributori, docenti universitari, nutrizionisti, giornalisti e specialisti del packaging.

Sono stati presi in considerazione per il riconoscimento circa 700 prodotti alimentari e non alimentari di 83 distributori in 27 paesi. Gli articoli sono stati valutati per sapore, aspetto, confezione, presentazione, concetto di prodotto e convenienza.

La maggior parte degli Award sono stati vinti dal distributore spagnolo Eroski, riconosciuto per 11 prodotti, cinque alimentari, tre non alimentari e tre vini. Aldi UK ha vinto otto Awards, compresi sei per i suoi vini. Aldi in Germania ha vinto cinque Awards e Lidl ha vinto sei Awards, il distributore francese Auchan ha vinto otto Awards, cuatro alimentair e cautro vini.

I vincitori degli Award per il settore alimentari hanno presentato combinazioni di aromi, come yogurt al cocco e chia con muesli da Spar Austria, oppure pollo arrosto con foie gras e fichi di Intermarché.

Nel settore non alimentari, i vincitori degli Award hanno presentato articoli come una spugnetta struccante a base di silicio di Dirk Rossmann in Germania e prodotti originali per la casa come carta da forno e foglio di alluminio 2-in-1 di Edeka in Germania.

Più di 40 vini hanno vinto premi, includono rivenditori di austriaci, belgi, canadesi, francesi, tedeschi, italiani, portoghesi, olandesi, spagnoli, svizzeri, tailandesi, nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

Tutti i prodotti vincitori sono visibili online via www.plmasalute.com.

Brian Sharoff, presidente della PLMA, spiega: “L’innovazione e la qualità dei vincitori degli International Salute to Excellence Award di quest’anno dimostrano ancora il forte impegno messo dai distributori di oggi per comprendere le tendenze al consumo e la loro reazione con prodotti che rispondono alle esigenze in evoluzione dei loro acquirenti.”

I visitatori della fiera potevano vedere tutti I prodotti vincitori degli “International Salute to Excellence Awards” al Supermercato delle Idee. Lì potevano inoltre vedere gamme a marchio del distributore di oltre 60 distributori da tutto il mondo ed una speciale area informativa centrata sui più recenti sviluppi negli ingredienti dei prodotti.

Alla fiera “Il Mondo del Marchio del Distributore” della PLMA, l’innovazione è predominante. Più di 14.000 acquirenti e visitatori da 115 paesi hanno l’opportunità di visitare circa 2.500 aziende espositrici, produttori e fornitori di prodotti di largo consumo da 67 paesi.