PLMA E-Scanner – gennaio 2020

gennaio, 2020
Ahold Delhaize auspica l'uniformazione dei prezzi

Uno dei principali dirigenti europei della distribuzione invita i marchi principali a modificare le politiche di determinazione dei prezzi. Frans Muller, CEO di Ahold Delhaize, auspica maggiore trasparenza e uniformazione dei prezzi in Europa.

"I consumatori dovrebbero sapere che la maggior parte dei prodotti di marca delle grandi aziende vengono fabbricati in tre soli stabilimenti”, ha dichiarato Muller in un'intervista con German Retail Blog. “Allora perché in ognuno dei 27 mercati nazionali i prezzi sono diversi? Perché non sta avvenendo una rapida uniformazione dei prezzi a livello europeo? Dopo tutto, se potessimo semplificare le cose anche la nostra vita sarebbe più facile.”

Muller crede che le enormi differenze nei prezzi dei prodotti di marca standard vanifichino i vantaggi del mercato unico europeo. Per di più rendono le catene di fornitura inutilmente complesse. “Non ci riteniamo responsabili in qualità di distributore poiché siamo assolutamente aperti a una maggiore trasparenza dei prezzi. Inoltre non ci pare giusto che i fornitori si rallegrino quando i grandi discount acquistano centralmente, nonostante siano molto più grandi di noi.”

Muller auspica maggiore efficienza nella catena di fornitura e maggiore trasparenza dei prezzi per i consumatori. “È molto difficile per loro comprendere perché qualcuno nel sud della Francia non deve fare altro che oltrepassare il confine per trovare una bibita in lattina che costa il 25% in meno. Auspico quindi maggiore uniformità e trasparenza dei prezzi in Europa”, ha affermato.

Tesco valuta i negozi in Asia

Tesco sta valutando se rimanere in Asia o se vendere le proprie attività in Thailandia e Malesia. Il distributore ha spiegato che la valutazione delle suddette attività è in fase iniziale. Tesco vende in quasi 2.000 negozi in Thailandia, molti dei quali sono negozi convenience, e in 74 mercati in Malesia.

Se Tesco dovesse lasciare la Thailandia e la Malesia, le sue uniche attività all'estero, a parte l'Irlanda, sarebbero quelle della divisione dell'Europa Centrale, che comprende negozi in Ungheria, Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca. Dal 2011, Tesco ha già lasciato Stati Uniti, Turchia, Giappone, Corea del Sud e Cina.

Carrefour sperimenta nuovi format

Carrefour sta sperimentando nuovi format con l'insegna Carrefour Express. A Varsavia, Carrefour ha inaugurato un negozio Express 24/7 automatizzato, aperto 24 ore al giorno, sette giorni su sette. A Bruxelles, un nuovo Carrefour Express dispone di un'ampia zona ristoro e offre cibi freschi e biologici.

In Belgio, Carrefour sta sperimentando anche un altro format denominato Carrefour City. Il negozio, che occupa una superficie di 200 metri quadrati, offre un assortimento di prodotti di uso quotidiano, privilegiando quelli a marchio del distributore. Pasti quali colazioni, insalate, pizze, panini e zuppe possono essere consumati nel Carrefour Café od ordinati per asporto.

I Paesi Bassi sostengono il sistema Nutri-Score

I Paesi Bassi sostengono il sistema di etichettatura nutrizionale Nutri-Score. Il governo ha scelto Nutri-Score come sistema di etichettatura per il proprio paese, tuttavia ha notato che i calcoli dei valori nutrizionali non sempre rispondono agli orientamenti dietetici olandesi. La situazione deve migliorare prima che i produttori di generi alimentari olandesi possano applicare l'etichetta sulle loro confezioni. Un comitato internazionale di scienziati, coordinato dai Paesi Bassi, lavorerà con l'obiettivo di conseguire l'allineamento agli standard. Il processo dovrebbe venire completato entro la metà del 2021.

Metro torna alla vendita all'ingrosso

Metro intende concentrarsi sull'attività di commercio all'ingrosso. “La vendita all'ingrosso è la nostra origine, la vendita all'ingrosso è il nostro futuro,” ha dichiarato il presidente Olaf Koch. Il gruppo tedesco vuole tornare alla sua attività principale, adesso che la vendita della catena di ipermercati Real a X+Bricks è quasi ultimata e Wumei sta acquisendo la quota di maggioranza in Metro China. Quando queste vendite saranno state completate, il 70% del fatturato di Metro deriverà dalle vendite all'ingrosso, incluse le attività del settore dell'ospitalità.

Metro prevede di crescere allo stesso ritmo di quest'anno in quasi tutte le regioni, con l'eccezione della Russia, dove il gruppo si aspetta margini migliori. Inoltre per l'anno prossimo Metro prevede di registrare una migliore redditività in Germania e nell'Europa Occidentale.

Aldi unisce i programmi mediatici

Aldi Nord e Aldi Süd hanno affidato tutte le attività mediatiche ad un'unica agenzia. Attualmente l'agenzia PHD è responsabile della strategia mediatica nonché della pianificazione e dell'acquisto di spazi pubblicitari per entrambi i discount.

Questa mossa è tesa a rendere il controllo mediatico più semplice e più efficiente, sfruttando al meglio le potenziali sinergie. In futuro le iniziative mediatiche e le campagne pubblicitarie saranno maggiormente basate sui dati.

Aldi rinnova la gamma vegana

Aldi ha rinnovato il proprio marchio vegano nel Regno Unito. Il discount sostituirà i propri marchi I Am Vegan e Meat Free Butcher con la nuova gamma Plant Menu. Il nuovo marchio riguarderà inizialmente 20 prodotti. Aldi ha deciso di rinnovare la gamma per attirare clienti vegani e non vegani.

Tegut espande il marchio del distributore

In Germania, Tegut sta lanciando una gamma di prodotti refrigerati con il marchio Freppy, ottenuto dall'unione delle parole inglesi “fresh” e “happy”. L'assortimento conta 70 prodotti e comprende insalate pronte, macedonie di frutta pronte e verdure pronte da cuocere. Anche l'affiliata Migros Zurich sta espandendo i propri assortimenti per quanto riguarda il marchio premium Tegut vom Feinsten, il marchio ecologico Tegut Bio e il marchio Tegut LandPrimus (carne e salsicce). È previsto il lancio di 100 prodotti, tra cui 35 prodotti biologici e 55 prodotti premium.

Jumbo acquisisce negozi Hema

Il supermercato olandese Jumbo sta acquisendo 17 negozi Hema in diverse grandi città. Inoltre sei punti vendita Hema ubicati presso le stazioni ferroviarie inizieranno a vendere anche prodotti alimentari Jumbo. Articoli Hema, quali bicchieri, pentole, tazze e strofinacci da cucina saranno, a loro volta, disponibili nei negozi Jumbo. I negozi Hema acquisiti da Jumbo vengono convertiti in supermercati Jumbo. “Vogliamo crescere nelle città. Ma non è facile trovare sedi di grandi dimensioni nei centri cittadini”, ha spiegato Jumbo. Secondo le previsioni, la conversione richiederà tre anni.

Meno plastica in Portogallo

In Portogallo, Sonae ha aperto il primo supermercato che non utilizza sacchetti di plastica monouso per il reparto ortofrutta. Tale approccio è stato introdotto nel negozio Continente Bom Dia di Porto, in linea con l'impegno del distributore volto all'uso responsabile della plastica. Anziché utilizzare sacchetti di plastica monouso, i consumatori possono usare borse di cotone o poliestere, lavabili e riutilizzabili, sacchetti di carta gratuiti o portare le proprie borse da casa.

Continente si impegna a ridurre l'uso di materiali plastici di origine fossile per i prodotti a marchio del distributore entro il 2025, privilegiando confezioni riutilizzabili, riciclabili o compostabili.

Sempre più persone mangiano da sole

I pasti in Europa stanno cambiando, con l'aumento del numero di persone che mangiano da sole mentre rivolgono l'attenzione a un dispositivo digitale. Secondo una recente ricerca di Mintel, mediamente circa un terzo degli europei consuma spesso ogni pasto in solitudine, mentre i giovani sono i più propensi a scegliere il telefono come compagno di tavola.

Ma anche altri schermi sono motivo di distrazione. In Gran Bretagna, circa tre persone su quattro usano spesso sistemi di intrattenimento domestico, come la TV o i videogiochi, durante i pasti. Seguono quasi il 70% dei polacchi e oltre la metà dei consumatori spagnoli e italiani. Sembra che il ricorso alla tecnologia durante i pasti sia meno frequente nei nuclei familiari tedeschi e francesi.

Nei negozi 

Carrefour sta acquisendo 28 negozi Auchan da Conad. La maggior parte di essi ha un format di negozio di prossimità ed è situata in Lombardia.

Auchan prevede che i suoi ipermercati in Francia registreranno una perdita nel 2019, derivante dal calo delle vendite.

Nel 2019 Amazon ha aumentato la sua quota di mercato nel settore dell'e-commerce nel Regno Unito, superando il 30%.

Auchan Retail ha lanciato Cosmia Bio, una gamma di prodotti biologici per l'igiene e la bellezza. Tali prodotti sono disponibili in tutti i negozi Auchan in Spagna, Francia, Portogallo, Ungheria, Ucraina, Polonia e Romania.

Netto Marken-Discount sta introducendo 70 prodotti premium con il marchio Lieblings (preferiti).

Edeka sta introducendo Respekt, una gamma di detergenti e prodotti per la pulizia sostenibili.

Rewe sta commercializzando 30 prodotti drugstore in Cina attraverso Tmall Global, l'affiliata di Alibaba.

Bol.com gestirà la distribuzione online dei prodotti drugstore di Etos. I prodotti Etos vengono venduti online anche da Albert Heijn, un'altra affiliata di Ahold Delhaize.

Ricerche di mercato 
Le vendite dei prodotti biologici aumentano in Francia

In Francia sono in aumento le vendite di prodotti biologici a marchio del distributore. Nielsen riferisce che le vendite annue dei prodotti biologici a marchio del distributore sono aumentate di oltre il 18% in termini di valore. Attualmente i prodotti biologici rappresentano il 4,7% delle vendite complessive dei beni di largo consumo, mentre hanno rappresentato il 78% della crescita. Mentre i beni di consumo hanno fatto registrare un aumento dell'1,1% in termini di valore, le vendite di prodotti biologici hanno fatto crescere il segmento del 21%. Quasi tutte le famiglie francesi acquistano prodotti biologici e spendono in media 150 euro all'anno per tali prodotti. Tra i format di vendita al dettaglio, i negozi drive-in hanno registrato l'incremento più significativo nelle vendite di prodotti biologici.

I supermercati riscuotono successo con i cibi pronti

In Spagna i supermercati stanno registrando un forte aumento delle vendite di cibi pronti. Kantar riferisce che le vendite di questi prodotti sono aumentate del 10%. “In un contesto in cui la domanda di cibi e bevande non cresce, il solo modo per far sì che il segmento continui a espandersi in termini di volume consiste nel creare situazioni di consumo tradizionalmente gestite da altri”, ha spiegato Kantar. I cibi pronti per il pranzo, con le pietanze a base di carne e pizza in testa, sono quelli che riscuotono maggiore successo. La popolarità di questi cibi nei supermercati ha intaccato le vendite presso i ristoranti, ha affermato Kantar.

Notizie PLMA 
Tavola Rotonda di Milano, 26-27 febbraio

La Conferenza annuale Tavola Rotonda 2020 della PLMA, che si terrà il 26-27 febbraio a Milano, esaminerà in che modo i distributori e i produttori possono collaborare con maggiore efficacia ed efficienza.

La Conferenza avrà inizio nel pomeriggio di mercoledì 26 febbraio, con una relazione sullo scenario italiano delle vendite al dettaglio fornita da Euromonitor. Seguirà una visita ai negozi dei principali distributori di Milano.

Il programma del giorno successivo inizierà con una discussione sullo stato attuale della partnership e sui suoi aspetti positivi e negativi. Edgar Elzerman interverrà in qualità di moderatore in un dibattito che vedrà la partecipazione di distributori e produttori. A seguire, Jon Wright di IGD illustrerà le best practice in materia di approvvigionamento, sviluppo dei prodotti e marketing del marchio del distributore.

Sono previste inoltre presentazioni sul modo in cui l'evoluzione dei millennial e l'entrata in scena della nuova Generazione Z influenzeranno le pratiche di vendita al dettaglio. Mintel illustrerà le conclusioni che è possibile trarre dall'analisi delle nuove tendenze.

Per ulteriori informazioni sulla Conferenza Tavola Rotonda 2020 della PLMA, è possibile contattare PLMA International Council all'indirizzo conferences@plma.nl o telefonare al numero +31 20 575 3032.

Eventi 
26-27 febbraio

Tavola Rotonda anuale della PLMA
Milano

26-27 maggio

Fiera internazionale "Il Mondo del Marchio del Distributore" della PLMA
Milano