Aggiornamento di notizie

Ripartono gli eventi in presenza ad Amsterdam: programmata la fiera "Il Mondo del Marchio del Distributore" della PLMA per le date 14 e 15 dicembre

AMSTERDAM - 23 settembre 2021 - Il governo dei Paesi Bassi ha annunciato l'allentamento delle restrizioni anti-Covid e la prima fiera internazionale ha già aperto i battenti presso il Centro Esposizioni RAI. Pertanto anche la fiera "Il Mondo del Marchio del Distributore" della PLMA farà ritorno ad Amsterdam il 14 e il 15 dicembre.

"Le nuove misure aprono la strada agli incontri commerciali internazionali", ha dichiarato Peggy Davies, Presidente della PLMA. "Non vedo l'ora di sentire il brusio delle conversazioni faccia a faccia tra espositori e visitatori. A tutti sono mancati l'energia e il dinamismo che caratterizzano una fiera commerciale in presenza."

Il tema della fiera "Il Mondo del Marchio del Distributore" di quest'anno è “Si torna al lavoro con PLMA". Un tema particolarmente appropriato, dato che il bisogno di stringere contatti e condividere idee non è mai stato così forte come in questo frangente. Più di 1.700 produttori di articoli a marchio del distributore provenienti da 65 paesi si sono già registrati in qualità di espositori. La PLMA si attende la partecipazione di circa 2.000 espositori in dicembre, ospitati in 45 padiglioni nazionali e regionali a rappresentanza di 30 paesi.

Nonostante l'allentamento delle restrizioni, la PLMA si impegna a garantire lo svolgimento sicuro della fiera. A tale scopo è previsto l'ampliamento dei corridoi per consentire agli acquirenti internazionali di esplorare gli spazi espositivi in modo agevole e sicuro, per scoprire nuovi prodotti e nuovi fornitori. Un'attenzione particolare sarà dedicata alle tendenze del marchio del distributore dei comparti salute e benessere, convenience, bio, base vegetale e sostenibilità. Le categorie presentate comprendono alimentari freschi, surgelati e refrigerati, prodotti secchi di drogheria e bevande, nonché categorie non alimentari quali cosmetici, prodotti per la salute e la bellezza, prodotti per la casa e la cucina, articoli per il tempo libero, casalinghi e dispositivi di protezione individuale.

L'area denominata "Esposizione Nuovi Prodotti”, ubicata in posizione centrale nell'edificio RAI Elicium, presenterà centinaia di nuovi prodotti da lanciare sul mercato, disponibili presso gli espositori. Lo stesso spazio accoglierà i vincitori dei premi internazionali "Salute to Excellence" 2021 della PLMA. I premi "Salute to Excellence" conferiscono un riconoscimento ad eccezionali prodotti a marchio del distributore, sia alimentari che non alimentari, introdotti durante l'anno precedente da supermercati, ipermercati, discount, drugstore e negozi specializzati.

Inoltre, il giorno precedente l'inaugurazione della fiera commerciale, la PLMA terrà uno speciale programma di seminari presso il Forum Centre del polo RAI, con riflessioni sugli sviluppi più recenti e presentazioni da parte di esperti del settore.

"Invito caldamente tutti i distributori, i grossisti e i produttori a venire ad Amsterdam per riallacciare i contatti con i colleghi internazionali del settore", ha riferito Peggy Davies. "La PLMA è pronta, entusiasta e impaziente di dare nuovamente il benvenuto agli esponenti del settore del marchio del distributore in occasione della fiera commerciale annuale."

Per maggiori informazioni sulla fiera "Il Mondo del Marchio del Distributore" 2021 e sulle misure per una partecipazione sicura, si invita a cliccare questo link.

Trentasei distributori hanno vinto i premi internazionali "Salute to Excellence" 2021 della PLMA per l'innovazione dei prodotti a marchio del distributore

AMSTERDAM - 1 settembre 2021 - Trentasei distributori di 17 paesi hanno vinto i premi internazionali "Salute to Excellence" 2021 della PLMA, in riconoscimento dell'innovazione e della qualità dei prodotti alimentari e non alimentari a marchio proprio.

Secondo l'associazione, circa 600 prodotti introdotti nell'ultimo anno sono stati presentati da 62 distributori di 23 paesi per concorrere nell'ambito della più grande competizione al mondo dedicata esclusivamente ai marchi propri.

I prodotti alimentari e non alimentari premiati sono stati selezionati da diverse giurie composte da professionisti del settore, quali ex distributori, chef, docenti universitari, nutrizionisti, giornalisti ed esperti del marchio del distributore.

Dei 101 premi conferiti quest'anno dalla PLMA, 54 sono stati assegnati a distributori di Germania, Irlanda e Paesi Bassi, nell'ordine, rispettivamente, di 23, 17 e 14. I restanti premi sono stati assegnati a diverse catene di Europa meridionale, Scandinavia, Belgio, Regno Unito ed Europa centrale e orientale.

Dodici premi, il numero più alto mai ottenuto in un solo anno da un singolo distributore da quando il programma è stato lanciato nel 2014, sono stati conferiti al drugstore tedesco Dirk Rossmann. L'irlandese Musgrave Retail Partners ha ottenuto dieci riconoscimenti, mentre sette sono andati al distributore sudafricano Woolworths. I supermercati Jumbo dei Paesi Bassi hanno ricevuto sei premi, mentre sia Dunnes Stores in Irlanda che El Corte Inglés in Spagna ne hanno portati a casa cinque.

Gli altri distributori premiati sono stati: Aldi Stores (Irlanda), Asda Stores (Regno Unito), Axfood (Svezia), Action (Paesi Bassi), Carrefour (Francia), Colruyt (Belgio), Coop Jednota (Slovacchia), Coop Trading (Danimarca), Dagrofa (Danimarca), Delhaize (Belgio), Despar (Italia), Eroski (Spagna), Etos (Paesi Bassi), Eva (Ucraina), Globus Sb-Warenhaus (Germania), Hema (Paesi Bassi), Kaufland (Germania), Kesko (Finlandia), Kruidvat (Paesi Bassi), Marks And Spencer (Regno Unito), Md (Italia), Metro (Germania), Migros Ticaret (Turchia), Migross (Italia), Monoprix (Francia), Penny-Markt (Germania), Rewe (Germania), Salling Group (Danimarca), Sonae Mc (Portogallo) e Sopharma (Bulgaria).

"Dalla qualità di tutti i prodotti presentati quest'anno, e in particolare di quelli premiati, traspare chiaramente la maggiore attenzione dedicata all'innovazione e allo sviluppo di nuovi prodotti", ha dichiarato Peggy Davies, presidente della PLMA. "Questi prodotti a marchio del distributore dimostrano che tutte le persone coinvolte nelle attività di sviluppo, test e marketing sono ben consapevoli delle importanti tendenze di consumo."

Nel settore alimentare, tra i prodotti vincitori spiccano il dolce barmbrack di Halloween della gamma Specially Selected presentata da Aldi Irlanda, il succo enerBiO Immunsaft B12 con estratto di fungo Shiitake di Rossmann, il wrap sushi e lattuga con salmone affumicato di Jumbo, la brioche ai semi e cereali di Monoprix, l'insalata mista italiana da coltivazione idroponica sostenibile di Musgrave, gli snack a base di fuet di El Corte Inglés e gli stuzzichini da aperitivo Apero Wings vegetariani e vegani di Delhaize.

Nel settore non alimentare sono stati premiati la carta igienica a dissolvimento rapido per bagni chimici di Eroski, la spugna mestruale naturale di Rossmann, la maschera viso al collagene ricavato dalle alghe marine di Eva, il detergente ecologico per WC senza risciacquo di Woolworths, la spugna per la pulizia Ecoplanet di Carrefour e i tovaglioli completamente riciclabili di Sonae MC.

Aspetti particolari dell'edizione di quest'anno

Quest'anno la competizione è stata resa particolarmente interessante dall'impatto esercitato dal COVID sulle tendenze di consumo, che a loro volta hanno influito sullo sviluppo dei prodotti e sull'innovazione degli articoli a marchio del distributore che hanno raggiunto gli scaffali. Seguono alcune osservazioni:

•    Il numero considerevole di prodotti sostenibili dimostra che i distributori hanno a cuore la salvaguardia del pianeta e dell'ambiente. Si nota la ricerca di metodi di coltivazione alternativi, che comportino un minor consumo di acqua e la riduzione dell'impronta ecologica, nonché l'approvvigionamento di prodotti locali e biologici.
•    Le confezioni riciclate e gli ingredienti biologici sono tra le priorità dei distributori di molteplici paesi e categorie. La tendenza ormai consolidata va verso le confezioni realizzate con il 90-100% di materiale riciclato.
•    Le seguenti diciture sono ormai ampiamente diffuse: locale e bio, 100% biodegradabile, 100% compostabile, 100% vegano, 99% di ingredienti naturali, privo di plastica, ECO, senza profumo e senza allergeni.
•    Nei cibi sono ancora molto diffusi i sapori di tendenza come la curcuma e lo zenzero.
•    Emergono nuovi sapori, come il pompelmo rosa abbinato al coriandolo e la maionese alla barbabietola.
•    Numerose categorie presentano cibi sani e invitano a scelte alimentari salutari, con prodotti a basso contenuto di zuccheri, grassi e calorie.
•    Cresce l'offerta di sostituti della carne di origine vegetale in forma di salsicce, macinato, ali di pollo e "carne" da stufato, oltre ai normali burger vegetali, con una particolare attenzione rivolta alla tendenza vegana e flexitariana.
•    Anche quest'anno non passa inosservata la tendenza a ricercare alimenti appaganti, ma con un nuovo orientamento verso cibi gourmet preparati con ingredienti biologici, prodotti provenienti da fornitori regionali e alternative vegane.

"Desidero ringraziare tutti i partecipanti all'edizione di quest'anno e congratularmi con i vincitori", ha aggiunto Davies, presidente della PLMA. "La riduzione dell'impronta ecologica e l'aumento del numero di prodotti sostenibili ed ecocompatibili, nelle categorie sia alimentari che non alimentari, confermano l'impegno dei distributori per un mondo più pulito."

I premi internazionali "Salute to Excellence" della PLMA sono stati istituiti nel 2014. Per consultare l'elenco dei vincitori dei premi internazionali "Salute to Excellence" 2021 della PLMA, è possibile visitare il sito www.plmasalute.com.

Il marchio del distributore mantiene una posizione forte in Europa

AMSTERDAM - 13 aprile 2021 - I marchi del distributore hanno mantenuto una quota di mercato superiore al 30% in sedici dei diciotto paesi europei analizzati da Nielsen nel 2020 per l'Annuario internazionale del marchio del distributore 2021 della PLMA. Quasi la metà dei paesi ha raggiunto quote superiori al 40%, mentre la maggior parte di essi ha registrato un trend positivo in termini di penetrazione del mercato.

Secondo i dati forniti da Nielsen, le tre categorie di prodotti che hanno registrato la crescita maggiore nei 18 paesi analizzati sono: alimentari freschi e surgelati, prodotti lattiero-caseari, prodotti per la salute e la bellezza.

"Tenendo conto delle numerose interruzioni e delle incertezze dovuti alla pandemia," ha commentato Peggy Davies, presidente della PLMA, "le statistiche relative al 2020 confermano la fiducia continua dimostrata dai consumatori nei confronti dei marchi del distributore."

Nei principali mercati della distribuzione europei, ovvero Germania e Regno Unito, la quota del marchio del distributore è rimasta ben al di sopra del 40%, mantenendo una posizione forte.

La Francia ha registrato una notevole crescita di 7 punti, arrivando al 38,5% del mercato. Tale aumento è attribuibile in larga parte all'inclusione, per la prima volta, delle vendite effettuate da discount, negozi di vicinato e negozi drive nel conteggio di Nielsen.

Secondo i risultati raccolti da Nielsen, in Belgio la quota di mercato dei marchi del distributore ha subito una leggera flessione, dovuta principalmente al calo delle vendite di dolciumi e snack nel paese, mentre nei Paesi Bassi i marchi del distributore hanno fatto registrare una lieve crescita, conquistando una quota del 37,1%.

In Spagna e in Svizzera quasi la metà dei prodotti venduti è a marchio del distributore.

Il Portogallo ha registrato la crescita maggiore in base agli stessi criteri di ricerca, raggiungendo il 45% della quota di mercato. Tale crescita è in linea con l'incremento di quasi 5 punti conseguito nell'arco di quattro anni, a partire dal 2016.

In Europa centrale e orientale si registra un mercato del marchio del distributore fiorente dal 2003, quando Nielsen ha fornito per la prima volta i dati per la regione, con una quota di mercato superiore al 40% in Austria e al 30% in Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia.

L'incremento più importante è stato registrato in Ungheria. Il paese ha conseguito una crescita dell'1,4% conquistando il 36,2% del mercato, ovvero il tasso di crescita e la quota di mercato più elevati mai registrati.

In Scandinavia, la Svezia ha ottenuto i risultati migliori, raggiungendo per la prima volta una quota di mercato del 34%, grazie all'incremento di 1 punto. In Finlandia la quota di mercato è rimasta al di sopra del 30%.

Nell'area del Mediterraneo, sia la Turchia che la Grecia hanno mantenuto quote di mercato superiori al 30%. In Italia, nel 2020 il marchio del distributore ha continuato a registrare un andamento positivo conquistando una quota di mercato del 22,6%.

Stando al parere di Peggy Davies: "Il marchio del distributore mantiene una posizione forte, persino nei mercati saturi, dimostrando che i prodotti a marchio proprio rappresentano una scelta prioritaria nelle menti dei consumatori. In numerosi paesi i consumatori continuano a preferire i marchi del distributore rispetto ai marchi principali".

Si torna al lavoro con PLMA - Nuove date per la fiera “Il Mondo del Marchio del Distributore” 2021 della PLMA

AMSTERDAM - 16 marzo 2021 - La Private Label Manufacturers Association annuncia che la sua fiera internazionale “Il Mondo del Marchio del Distributore” 2021 della PLMA, originariamente prevista per maggio di quest'anno, si terrà ora il 14 e 15 dicembre presso il Centro Esposizioni RAI ad Amsterdam.

"Siamo molto entusiasti di tornare a tenere una fiera dal vivo nel 2021, anche se è più tardi del previsto", ha affermato Peggy Davies, presidente della PLMA. "Il team della PLMA e i suoi partner sono completamente motivati e desiderosi di ridare il benvenuto al commercio al lavoro ad Amsterdam".

Secondo la PLMA, la configurazione fisica dell’evento e le politiche per la sicurezza sono state organizzate in linea con tutti i regolamenti e protocolli governativi COVID-19: corsie extra larghe, kit di strumenti per l'igiene negli stand, ristorazione e allestimenti degli stand sicuri, sono alcune delle misure previste.

"Lo spazio espositivo sarà adattato alle nuove regole di distanziamento sociale massimizzando tutto lo spazio disponibile per fornire la migliore esperienza possibile dal vivo", ha spiegato Peggy Davies.

Per oltre 35 anni, “Il Mondo del Marchio del Distributore” della PLMA è stato il più grande evento commerciale al mondo dedicato al marchio del distributore, presentando un gran numero di soci produttori e accogliendo acquirenti del mercato al dettaglio e all'ingrosso provenienti da tutto il mondo. Nel 2019, 2.700 aziende da 70 paesi hanno esposto al Centro Esposizioni RAI di Amsterdam ed ci sono stati 15.000 visitatori da 120 paesi.

La Conferenza Tavola Rotonda online della PLMA dimostra che è possibile affrontare la "nuova normalità" con agilità e successo

AMSTERDAM - Febbraio 2021 - La Conferenza Tavola Rotonda internazionale 2021 della PLMA, che si è svolta online il 17 e il 18 febbraio, ha avuto un grande successo, secondo quanto riferito dalla PLMA. Oltre 150 dirigenti dei settori produzione e distribuzione, provenienti da 36 paesi di ogni continente, hanno partecipato alla conferenza, desiderosi di scoprire di più sulle soluzioni commerciali orientate al futuro.

Peggy Davies ha commentato: “Nel nuovo scenario in cui le piattaforme online rappresentano un valore aggiunto per le attività B2B e le imprese future, la PLMA ha dimostrato agilità e prontezza nel cogliere le opportunità offerte dalla trasformazione digitale per connettere il settore del marchio del distributore a livello mondiale”.

Il tema “Partnership ora e in futuro”, presentato all’inizio della conferenza, è stato affrontato da diversi oratori che hanno illustrato le sfide di oggi e le nuove opportunità commerciali.

Di seguito alcuni punti salienti:
Secondo Richard Cope, Senior Trends Consultant presso Mintel, i 2,6 miliardi di consumatori della Generazione Z rappresentano un’opportunità immensa per i distributori e i produttori di articoli a marchio del distributore. Convenienza, salute e sostenibilità sono i valori chiave per la Generazione Z, più attenta alla responsabilità sociale, al benessere del pianeta e alla propria salute. I consumatori della Generazione Z si aspettano che i distributori contribuiscano a promuovere uno stile di vita più sano, ma allo stesso tempo prestano particolare attenzione al rapporto qualità/prezzo.

Ana Cristina Amaral, responsabile del marchio del distributore del gruppo Sonae, ha presentato la gamma a marchio del distributore Continente creata per gli ipermercati e i supermercati convenience di Sonae, che detengono una posizione dominante in Portogallo. La presentazione ha evidenziato la reattività del distributore alle mutazioni del mercato durante la pandemia e ha sottolineato l’importanza della sostenibilità come valore fondamentale della strategia aziendale basata su tre pilastri: qualità, prezzo e innovazione. Amaral ha affermato che il gruppo di distribuzione intende affidarsi a fornitori che condividono gli stessi valori aziendali e che si impegnano a rispettarli.

Distributori e produttori hanno assistito a un dibattito in diretta che ha visto la partecipazione di Nils Clement (CEO e proprietario, Euro-Caps BV), Sanne Strandskov (direttore marketing, Nopa Nordic), Jaap van Vreden (responsabile approvvigionamenti, Lenta, Russia) e Alexander Deopito (consulente senior, BCG nonché ex dirigente Lidl). I partecipanti si sono trovati d’accordo su diversi aspetti chiave, tra cui spiccano i punti seguenti:

  • Solo dalle relazioni a lungo termine nascono innovazione e qualità. I produttori e i distributori hanno bisogno gli uni degli altri per soddisfare la domanda dei consumatori e, aspetto non meno importante, per garantire il futuro della propria attività, poiché “uno non può fare a meno dell’altro”.
  • Gli accordi fondati solo sul prezzo non costituiscono una solida base per un rapporto continuativo di successo. Come in un matrimonio, la fiducia reciproca e la condivisione delle informazioni, ovvero i fattori chiave per l’innovazione e lo sviluppo di nuovi prodotti, sono possibili solo nell’ambito di una relazione stabile e duratura, in cui entrambi i partner sono desiderosi di investire.

Durante la seconda giornata della Tavola Rotonda della PLMA, IGD ha presentato una serie di workshop dedicati all’analisi delle vendite al dettaglio oggi e in futuro. Le prime sessioni hanno illustrato le vulnerabilità e i punti di forza della catena di fornitura al dettaglio, la rapida espansione dell’e-commerce e l’impatto che questo esercita sul marchio del distributore e sul packaging.

Una delle sessioni di IGD ha affrontato nuovamente il tema della sostenibilità, sottolineando che: “la sostenibilità non è più facoltativa ma è diventata un aspetto irrinunciabile della catena di fornitura, mentre i clienti scelgono canali diversi e le aspettative cambiano. La sostenibilità è la nuova normalità”.

Il programma si è concluso con una video intervista esclusiva a Paul Stainton, ex dirigente di Aldi Regno Unito.

Per maggiori informazioni sulla Conferenza Tavola Rotonda 2021 della PLMA o per organizzare un’intervista con Peggy Davies, Presidente della PLMA, contattare Leonique White, Trade Relations, PLMA International Council, al numero +31 20 575 3032 o tramite e-mail all’indirizzo press@plma.nl.

Successo per la fiera internazionale "Il Mondo del Marchio del Distributore" Online 2020 della PLMA

AMSTERDAM - Dicembre 2020 - La Private Label Manufacturers Association (PLMA) riferisce che la prima fiera commerciale svoltasi interamente nel cloud ha riscosso un grande successo. Sia i distributori che i produttori di articoli a marchio del distributore, in Europa e nel resto del mondo, hanno partecipato ad una fiera di successo. Infatti i partecipanti hanno creato nuove opportunità commerciali e hanno ampliato la loro rete di contatti.

Dal 1 al 4 dicembre è stata presentata una serie di fiere commerciali dedicate a categorie specifiche, durante le quali acquirenti e fornitori hanno potuto incontrarsi e fare affari attraverso una piattaforma digitale esclusiva, sicura e proprietaria della PLMA.

Peggy Davies ha dichiarato: “Durante le quattro giornate espositive abbiamo monitorato l’attività online. Sono state più di 2.500 le videochiamate sostanziali intercorse tra interlocutori unici, mentre sono stati scambiati oltre 15.000 biglietti da visita virtuali tra visitatori ed espositori. La piattaforma della fiera online rimarrà accessibile per tutti gli acquirenti e i visitatori registrati fino a metà aprile 2021, cosicché l’approvvigionamento di prodotti e lo scambio di messaggi e di biglietti da visita virtuali possa continuare. Infatti dall’ultima giornata ufficiale della fiera sono già stati scambiati circa 1.000 biglietti da visita virtuali aggiuntivi.”

Quasi 2.000 acquirenti tra supermercati, ipermercati, discount, drugstore, grandi magazzini e grossisti, nonché importatori ed esportatori, agenti di vendita, produttori ed esperti di packaging e design provenienti da 95 paesi, hanno partecipato alla più grande piattaforma B2B digitale del mondo dedicata al marchio del distributore. Più di 1.000 aziende espositrici di 60 paesi, compresi partecipanti di 22 padiglioni nazionali e regionali, hanno presentato i loro migliori e più recenti prodotti a marchio del distributore innovativi.

La piattaforma digitale dedicata alla fiera online era in fase di sviluppo da diversi anni, ma il completamento ha subito una forte accelerazione negli ultimi mesi, secondo quanto riferito da Peggy Davies, Presidente della PLMA. “Sono molto orgogliosa del fatto che siamo stati in grado di offrire questa piattaforma al settore. Gli utenti per i quali la tecnologia rappresentava una novità e quelli che riscontravano problemi tecnici, poiché centinaia di videochiamate si svolgevano simultaneamente, sono stati prontamente supportati dal team dell’assistenza della PLMA, che ha aiutato i partecipanti a superare rapidamente le sfide. Nel complesso, l’introduzione della fiera commerciale online ha dimostrato la sua validità e ha permesso a tutti di trarre preziosi insegnamenti.”

I prodotti presentati nello spazio espositivo virtuale della PLMA comprendevano alimentari freschi, surgelati e refrigerati, prodotti secchi di drogheria e bevande, nonché categorie non alimentari quali cosmetici, prodotti per la salute e la bellezza, prodotti per la casa e la cucina, per la manutenzione dell’auto, per il giardino, casalinghi e prodotti per il fai-da-te.

Peggy Davies ha commentato: “Guardando all’anno che ci attende, la nostra attenzione è rivolta alla fiera commerciale internazionale Il Mondo del Marchio del Distributore 2021 della PLMA, programmata per il 18 e il 19 maggio presso il Centro Esposizioni RAI. La situazione è promettente. Sono convinta che una fiera commerciale in presenza sia possibile. Sarò lieta di dare il benvenuto a tutti i rappresentanti del settore ad Amsterdam il prossimo anno.”

Per maggiori informazioni sulla fiera internazionale “Il Mondo del Marchio del Distributore” Online della PLMA o per organizzare un’intervista con Peggy Davies, Presidente della PLMA, contattare Leonique White, Trade Relations, PLMA International Council, al numero +31 20 575 3032 o tramite e-mail all’indirizzo press@plma.nl.